Crea sito

Puglia al primo posto in Italia per la qualità delle acque: sul Gargano mare cristallino.

da | Lug 3, 2020 | Attualità

Secondo le rilevazioni effettuate dall’ARPA, il mare di Puglia, in questa prima fase della stagione estiva, è al primo posto in Italia per la qualità delle acque. Ben il 97% delle coste pugliesi è bagnato da acque eccellenti, un primato condiviso con la Sardegna. Sul Gargano mare calmo e cristallino.

La costante attività di controllo e monitoraggio delle acque di balneazione ha solamente certificato quello che è possibile apprezzare con gli occhi nel corso di queste settimane immergendosi nel nostro mare. Dai dati si evince che quasi 6mila chilometri di acque di balneazione sono catalogate tra quelle ‘eccellenti’. Tra queste compare l’intero territorio pugliese, dalla Capitanata al Salento, accanto a Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna per il Sud, di Liguria ed Emilia Romagna per il Nord. Buono il giudizio per le regioni centrali, il Piemonte e le altre regioni del Nordest.

Almeno una volta al mese, l’ARPA effettua campionamenti e analisi per tutelare i bagnanti che godono degli oltre 800 km di costa pugliese, inglobando sia l’Adriatico che lo Ionio. Esistono, infatti, dei punti di monitoraggio per ciascuna delle acque di balneazione, che forniscono dati rappresentativi dell’intera area. Nel corso di una intera stagione balneare le agenzie come l’ARPA arrivano ad effettuare fino a 24 mila campionamenti e altrettante analisi di laboratorio per determinare la presenza dei corretti parametri microbiologici.

Sono proprio queste rilevazioni ad ever certificato l’eccellenza delle acque di Puglia, il cui trend è superiore non solo alla media italiana, ma anche a quella europea. Ciò non deve, però, portarci ad avere minor attenzione. Viene specificato che: “la qualità delle acque di balneazione costituisce un indicatore significativo del carico di acque non depurate che arrivano in mare dai corsi d’acqua. Aree non servite da fognature, allacci alle fognature mancanti, insufficiente funzionamento del sistema depurativo, ecc. determinano apporti di contaminazione fecale, e non solo, che richiedono azioni di risanamento di carattere strutturale”.

Mantenere questo standard fino a fine stagione è l’obiettivo principale che dobbiamo perseguire come territorio, per farlo servirà soprattutto senso di responsabilità da parte dei cittadini e controllo da parte degli enti preposti.

Giuseppe Marino

FONTI:

http://www.arpa.puglia.it/web/guest/balneazione

AUTORE

Trabucco, Antenna, 5g, maestra, Peschici, Gargano, Italia, graduatorie

Giuseppe Marino

Laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano.  Sono appassionato di web writing e giornalismo online, ma sento sempre vivo in me il richiamo delle antiche tradizioni di famiglia. L’amore viscerale di mio nonno per il suo Trabucco da pesca è qualcosa che mi ha sempre affascinato ed incuriosito. Con le dovute proporzioni, vorrei tentare la singolare impresa di applicare la sua filosofia al mio sito web.

SEGUI ANTENNAMAESTRA